Fabio Massimo Romano: La passeggiata sul bagnasciuga